KKL Italia Onlus

search icon
Dona il 5xMille a KKL Italia Onlus

Progetti

Parco Morris Kaufman per ipovedenti

Continua l’impegno del KKL Italia per consentire alla popolazione di Israele di godere dei suoi siti nella natura, rendendoli accessibili anche a coloro che hanno disabilità visive e uditive.

Il progetto prevede l’ampliamento del Parco Morris Kaufman, con la realizzazione di sentieri speciali e attrezzati e la piantumazione di arbusti e erbe aromatiche per offrire un’esperienza multisensoriale in un ambiente adeguato e protetto.

Informazioni sul progetto

Nel 2000, il KKL-JNF ha realizzato il “Parco per ipovedenti” nel cuore dell’amata e famosa foresta Ben Shemen, con il sostegno della famiglia Kaufman-Müller degli Stati Uniti. Il parco è stato progettato dall’architetto Tzofia Rosner-Sela a beneficio di escursionisti e visitatori, in particolare per persone con bisogni speciali e con disabilità visive di diverso grado. Il parco comprende un sentiero escursionistico accessibile lungo il quale sono stati piantati alberi da frutto, spezie e varie piante aromatiche che forniscono un’atmosfera multisensoriale e una piacevole esperienza nella natura, oltre a cartelli esplicativi dettagliati con caratteri Braille. L’area ricreativa consente a tutti i visitatori – famiglie, gruppi, singole persone – con e senza esigenze particolari di godersi e vivere allo stesso modo la natura e la foresta. Negli anni il parco è diventato un’importante attrazione turistica e ricreativa all’interno della foresta Ben Shemen ed è stato visitato da un grande numero di visitatori, col tempo il sito è stato logorato e necessita oggi di rinnovamento. Di conseguenza, il KKL-JNF ha creato un piano di riqualificazione e ampliamento innovativo conforme agli attuali standard di accessibilità. Il KKL-JNF si impegna a consentire all’intera popolazione di Israele di godere delle sue foreste e dei suoi siti e di preservare siti accessibili e speciali come il Parco per ipovedenti nella foresta di Ben Shemen.

Il KKL-JNF, con l’aiuto dell’architetto che ha progettato inizialmente il sito – Tzofia Rosner-Sela, ha iniziato a pianificare l’aggiornamento e il miglioramento del sito; un’area di circa 6 dunam (1,5 acri). Il piano include il rispetto dell’attuale legislazione israeliana sull’accessibilità, l’aggiornamento del sentiero (circa 500 metri – 1.640 piedi) e l’aggiornamento della segnaletica. Saranno aggiunti anche ausili audio a beneficio dei visitatori con problemi di udito.

Con il tuo contributo potrai aiutarci a realizzare i lavori di ampliamento del parco.

I lavori di sviluppo comprendono: costruzione di piazze e percorsi in pietra; asfaltatura dell’area di sosta e segnalazione di apposite aree di sosta accessibile; costruire un muro di pietra e piantare aiuole con materiali locali – la piantumazione sarà riempita con terreno locale e piantata con erbe aromatiche; trapiantare un olivo esistente e piantare nuovi alberi e arbusti; riparazione e completamento di muri in pietra esistenti; potenziamento delle panchine nel bustan (frutteto) e aggiunta di nuove panche in legno; e, l’installazione di apparecchiature audio (“STEPHEAR”), ringhiere in ferro, segnaletica esplicativa e istruttiva, barriere all’ingresso delle auto, supporti per biciclette e tende per bidoni della spazzatura.

Aiutaci con una donazione, ti basterà compilare il modulo sottostante. 

Come puoi sostenerci

Leggi di più

Resta aggiornato con la nostra newsletter

Iscriviti ora