KKL Italia Onlus

News

Israele festeggia la Repubblica Italiana

talo-Yoav

“L’Italia e Israele sono giovani democrazie che sono tenute unite, non separate, dal Mar Mediterraneo, ed io non ho alcun dubbio che, grazie alle nostre profonde radici, ci aspetti un futuro promettente”. Queste le parole dell’Ambasciatore Italiano in Israele Francesco Maria Talò, in occasione delle celebrazioni della Festa della Repubblica Italiana presso la residenza dell’Ambasciatore a Tel Aviv.

folklore-Yoav

In un’occasione come questa non poteva mancare l’occhio attento e la collaborazione del KKL che, per bilanciare l’impatto ambientale prodotto dalla festa, ha donato 120 alberi da piantare nella foresta di Baram, nella regione settentrionale d’Israele, che cresce ed è tenuta in vita grazie al sostegno degli amici del KKL Italia Onlus.

Presenti al ricevimento anche il Ministro Italiano dell’Educazione Stefania Giannini e il Ministro Israeliano per le Infrastrutture, l’acqua e l’energia, Yuval Steinitz. Entrambi hanno affermato quanto la stabile amicizia e collaborazione tra i due Stati, portato ad esempio gli ultimi accordi conclusi, come quello per la cooperazione scientifica e tecnologica, e la presentazione al Presidente Reuven Rivlin di una copia della prima traduzione italiana del Talmud.

E’ stato ricordato inoltre da David Brand, Capo Forestale del KKL in Israele, che solo poche settimane fa è stato firmato un accordo di gemellaggio tra il KKL e il Corpo Forestale dello Stato Italiano. Brand ha dichiarato che “i cambiamenti climatici stanno mettendo in pericolo gli ecosistemi in Italia, Israele e in tutto il mondo. La cooperazione e la condivisione di conoscenze è essenziale per i nostri Paesi, perché in questo modo sapremo affrontare le sfide che ci troviamo di fronte”.

Come puoi sostenerci

Leggi di più

Iscriviti alla nostra Newsletter