KKL Italia Onlus

Storia

Il KKL per un futuro sostenibile per Israele

Il Keren Kayemeth LeIsrael, con il sostegno degli amici di tutto il mondo da più di 110 anni, sviluppa la terra con tocco amorevole, rafforza il legame tra il popolo ebraico e la sua Patria, risponde alle esigenze del Paese e preserva il nostro patrimonio culturale e naturale.

Fin dalle sue origini, il Keren Kayemeth LeIsrael ha portato avanti un progetto forestale senza precedenti, che ha trasformato una terra desolata in un meraviglioso paese verde. Sono stati piantati oltre 240 milioni di alberi nel corso degli anni affinchè questo miracolo avvenisse.

Inoltre, il KKL sta conducendo ricerche per una Israele sempre più ecologica, creando nuovi spazi, foreste e aree per l’attività ricreativa, tutte nel rispetto del nostro patrimonio naturale e culturale.

Il lavoro del KKL in Israele è concentrato in sei aree d’azione che includono il settore idrico, la silvicoltura e l’ambiente, la formazione, lo sviluppo comunitario e la sicurezza, il turismo e l’attività ricreativa, la ricerca e lo sviluppo.

Il KKL ha piantato e cura oltre 240 milioni di alberi e gestisce più di 100 mila acri di boschi naturali. Israele è l’unico paese che è arrivato al 21° secolo con un numero di alberi sempre in crescita.

Il settore idrico in Israele

  • Il KKL ha contribuito alla costruzione di oltre 240 bacini e dighe che in totale, forniscono il 40% del fabbisogno idrico per l’agricoltura israeliana e 300 milioni di metri cubi della capacità d’immagazzinamento d’acqua in Israele.
  • I serbatoi d’acqua dolce svolgono un ruolo importante per l’irrigazione, per la piscicoltura, per l’attività ricreativa e per il riempimento degli acquiferi impoveriti d’Israele.
  • I bacini di acque reflue riciclate liberano preziosa acqua dolce, prevenendo l’inquinamento delle falde sotterranee.
  • Il KKL e altre istituzioni nazionali operano congiuntamente per pulire i torrenti, le sorgenti e i fiumi d’Israele e per sviluppare il loro potenziale quale risorsa naturale e paesaggistica a beneficio del pubblico.
  • Il KKL previene l’erosione e la desertificazione attraverso la riparazione dei danni causati dalle alluvioni e la regolazione del drenaggio.
  • Il KKL provvede all’applicazione di avanzate tecniche ambientali di depurazione idrica: le sfide della crisi idrica di Israele sono state affrontate grazie a progetti del KKL quali la fitodepurazione e le tecnologie biofiltro ecocompatibili.

La silvicoltura e l’ambiente

  • Il KKL è responsabile di oltre 375.000 acri (150.000 ettari) di foreste e boschi.
  • Le foreste e i boschi del KKL :

    combattono la desertificazione
    migliorano l’equilibrio del carbonio nell’ambiente
    mitigano il cambiamento climatico
    creano “polmoni verdi” attorno alle comunità
    accrescono la biodiversità
    migliorano la qualità della vita
  • Il KKL sviluppa parchi biosfera, l’integrazione degli esseri umani con il loro ambiente.
  • Il personale del KKL è allertato 24 ore su 24, per prevenire incendi nelle foreste e nei boschi, utilizzando torri di guardia e le più recenti attrezzature antincendio.
  • Il KKL utilizza la ricerca più recente per il risanamento delle zone danneggiate dagli incendi.
  • Il KKL previene la desertificazione attraverso la savanizzazione, il metodo ecologicamente sostenibile per il rimboschimento del deserto.
  • Il KKL combatte l’erosione del suolo e il degrado del terreno che minacciano i fragili ecosistemi del deserto.
  • Il KKL crea parchi nel deserto, attrattivi per la popolazione grazie alla combinazione ideale: paesaggi desertici e attività ricreativa.
  • Il KKL condivide con tanti altri paesi la sua competenza ed esperienza nei campi della conservazione del suolo, della desertificazione, del rimboschimento, dell’economia idrica e dell’agricoltura sostenibile.

La formazione

  • Il KKL forma migliaia di giovani in Israele e all’estero creando un legame duraturo con la Terra d’Israele.
  • Il KKL conduce Centri di Formazione Forestali e Campestri (FFEC) e Attività ambientali adatte a chiunque, compresi i portatori di handicapp: trascorrere del tempo nei Centri è un modo divertente per i bambini e i giovani, israeliani e non, di sperimentare l’ambiente delle foreste. Le attività ambientali aiutano a rinforzare il legame tra la popolazione e la Terra. Il KKL sviluppa anche infrastrutture scolastiche e progetta gli spazi aperti delle scuole.
  • Formazione per studenti immigranti e per le comunità periferiche (MAOF): “MAOF”, termine ebraico che significa visione, è l’acronimo dell’innovativo programma ambientale del KKL volto a studenti nuovi immigrati e alle comunità periferiche. Il KKL fa del suo meglio per assicurare che nessuno sia lasciato fuori, ovunque questi viva o qualunque sia la sua condizione economica.
  • Il Centro di Formazione per il Riciclaggio presso la discarica di Duda’im è il prototipo di altri centri simili; un modello di gestione dei rifiuti solidi e un esempio innovativo di una pratica esperienza formativa ecologica.
  • I musei del KKL formano il pubblico riguardo la storia del KKL e lo sviluppo dello Stato d’Israele.
  • Il KKL è coinvolto in programmi scolastici formativi e in attività estive in Israele e nella Diaspora.
  • Centri di Servizio Forestale: il KKL offre ai visitatori delle sue foreste i servizi necessari: informazione, ristoro e servizi igienici.
  • Il Bossolo Blu: i valori rappresentati dal Bossolo Blu, sinonimo del KKL e del legame tra il Popolo ebraico e la sua Terra, sono tramandati nel corso delle generazioni attraverso le molte attività condotte.
  • Il KKL raggiunge il pubblico utilizzando vari sistemi: attraverso gli Amici del KKL in Israele, il sito web del KKL, la sezione “Green Israel” del Jerusalem Post, gli eventi pubblici nei siti del KKL e le attività nella natura per tutta la famiglia.

Lo sviluppo comunitario

  • Il KKL crea siti ricreativi, infrastrutture agricole e facilitazioni turistiche produttrici di reddito.
  • Il KKL ha riscattato oltre 700.000 acri (280.000 ettari) di terra per lo sviluppo di comunità, ha risanato più di 250.000 acri (100.000 ettari) per l’agricoltura in 1000 comunità rurali. Il KKL utilizza i più recenti metodi di conservazione del suolo per rendere il terreno ricco e fertile, perfetto per la produzione di colture della più alta qualità.
  • Il KKL ha costruito 7.000 chilometri di Strade Sicure e agricole che conducono alle comunità isolate e di confine. Queste strade migliorano la sicurezza e la protezione in modo che gli agricoltori possano lavorare tranquilli e i bambini possano raggiungere le scuole in modo sicuro.
  • Il KKL costruisce nuove comunità e amplia quelle esistenti; stimolo per i giovani a viverci e lavorarci, portando la necessaria vitalità alla periferia di Israele.
  • Il KKL sviluppa punti d’incontro per soldati e famiglie, dove i giovani delle Forze della Difesa d’Israele possono trascorrere del tempo piacevole con i propri cari.
  • Il KKL sviluppa parchi che creano la differenza in comunità urbane e rurali. Molti tra questi sono accessibili ai disabili, al fine di fornire le migliori opportunità ricreative per chiunque.
  • Per chi ama camminare, correre o andare in biciletta, i percorsi pedonali e ciclabili del KKL indicano i migliori itinerari nella natura e vicino casa, garantiscono il divertimento oltre che il bene della salute e dell’ambiente.
  • Le foreste comunitarie portano la natura nelle città, migliorano le condizioni di salute e contribuiscono alla struttura sociale. Insieme al KKL, gli abitanti creano e si prendono cura delle strutture per l’attività ricreativa e per il tempo libero nei boschi più vicini alle loro abitazioni.

Il turismo e l’attività ricreativa

  • Il KKL ha creato migliaia di parchi, foreste e zone dedicate all’attività ricreativa, aperti dalle 7.00 alle 24.00, sette giorni su sette, preservando la bellezza e le risorse naturali d’Israele per le future generazioni.
  • Le foreste del KKL accolgono una miriade di attività: dal ciclismo all’escursionismo, da un piacevole pic-nic a una vivace corsa nei boschi o a seminari all’aperto sulla leadership.
  • Il KKL si sta adoperando per rendere i parchi e le attrezzature esistenti in Israele adatti a persone con esigenze speciali, così da permettere alle famiglie e agli amici di godere insieme della natura.
  • Il KKL cura la manutenzione delle strade panoramiche lungo le quali è possibile viaggiare attraversando alcuni dei paesaggi e degli scenari più belli e più vari d’Israele, con soste panoramiche lungo il percorso.
  • Il KKL ha creato numerosi sentieri pedonali e ciclabili per dare al pubblico la possibilità di esplorare le foreste durante una salutare passeggiata o un giro in bicicletta.
  • Il KKL protegge i siti naturali dove crescono una moltitudine di fiori selvatici di cui si può godere la vista.
  • Con il KKL si vive la più bella esperienza di bird watching in siti specifici, da Eilat alla Valle della Chula.
  • Il KKL svolge un ruolo chiave nella restaurazione storica e archeologica dei siti d’Israele.
  • Il KKL organizza nel corso dell’anno eventi e gite aperti al pubblico.

La ricerca e lo sviluppo

  • Il KKL aiuta Israele a sviluppare benefici agricoli ed economici attraverso il finanziamento della ricerca di base e applicata.
  • Il KKL collabora alla ricerca nei campi della silvicoltura, della gestione dei bacini idrici, del sequestro del carbonio, delle risorse di energia alternativa, della reintroduzione di animali e piante, delle problematiche di gestione delle terre aride, del patrimonio culturale e storico.
  • Il KKL addestra guardie forestali professionali e sostiene la ricerca agricola in collaborazione con le istituzioni accademiche in Israele e all’estero a beneficio del pubblico e dell’ambiente.
  • Le stazioni di Ricerca e Sviluppo del KKL in tutta Israele applicano la ricerca scientifica per il miglioramento dell’agricoltura.
  • Il KKL sostiene e attua progetti di Ricerca e Sviluppo con implicazioni mondiali e condivide le proprie conoscenze con il resto del mondo.

Il KKL ha un impatto significativo sull’economia israeliana contribuendo a creare opportunità di lavoro nel settore agricolo e sviluppando la capacità d’esportazione di prodotti freschi, di pesci e fiori.

Con il Vostro sostegno, il KKL:

  • Ha piantato più di 240 milioni di alberi.
  • Gestisce e cura la manutenzione di 40.000 ettari (100.000 acri) di boschi naturali.
  • Migliora l’economia idrica d’Israele attraverso la costruzione di serbatoi e di dighe per la raccolta delle acque reflue, delle acque alluvionali e di quelle riciclate, con una capacità totale combinata di 160 milioni di metri cubi.
  • Recupera e risana i corsi d’acqua inquinati.
  • Ha costruito 1.000 aree per l’attività ricreativa distribuite in tutto il paese che includono zone per lo svago e parchi regionali capaci di ospitare decine di migliaia di visitatori.
  • Sviluppa migliaia di chilometri di percorsi ciclabili, che attraversano foreste e aree aperte da un capo all’altro del paese, a beneficio del pubblico e gratuite.
  • Crea un legame tra la popolazione e l’ambiente organizzando attività culturali e ricreative nella natura per chiunque lo desideri.
  • Protegge l’ambiente, fa indietreggiare il deserto e crea siti verdi e ombreggiati nei campi militari e nelle comunità meridionali.
  • Svolge ricerca d’avanguardia i cui risultati vengono applicati alla conservazione idrica, alla silvicoltura sostenibile, alla prevenzione dell’erosione del suolo, all’agricoltura moderna e alle relative questioni ambientali.
  • Collabora con le organizzazioni internazionali al fine di condividere le conoscenze e realizza progetti in cooperazione con i paesi di tutto il mondo per aiutare a trovare soluzioni alle sfide ambientali.
  • Svolge attività di ricerca nella Foresta di Yatir allo scopo di fornire importanti informazioni relative alla silvicoltura nel deserto, al miglioramento del sequestro del carbonio e all’attenuazione del cambiamento climatico.
  • Ha bonificato terreni per circa 1.000 comunità in tutta Israele.
  • Ha bonificato circa 100.000 ettari (250.000 acri) di terreni destinati alle colture.
  • Ha acquistato circa 260.000 ettari (650.000 acri) di terreni a beneficio delle comunità.
  • Ha sviluppato circa 7.000 km di strade e itinerari forestali.
  • Forma centinaia di migliaia di giovani in Israele e all’estero, intensificando il loro legame con Israele e contribuendo all’integrazione sociale di nuovi olim nella società israeliana.

Come puoi sostenerci

Leggi di più

Iscriviti alla nostra Newsletter