KKL Italia Onlus

News

Una foresta in Israele per ricordare Manganelli – Rassegna Stampa

Quotidiani-italiani

POLIZIA: SASSUN (KKL), ALBERI PIANTATI PER MANGANELLI TESTIMONI AMICIZIA

Roma, 29 giu. ­ (Adnkronos) ­ Si è svolta oggi nella Foresta di Shaar Hagai a Gerusalemme, vicino a quella in ricordo dei militari italiani caduti a Nassirya, l’inaugurazione della foresta in onore e memoria del Capo della Polizia Italiana Antonio Manganelli. Il Kkl Italia Onlus ha presenziato alla cerimonia di inaugurazione che, grazie al suo prezioso impegno, ne è stato promotore ed ha contribuito alla realizzazione della foresta stessa. ”Gli alberi, che piantiamo in onore e ricordo di Antonio, cresceranno e testimonieranno alle prossime generazioni che quando c’è l’amicizia, quando c’è la fiducia, quando c’è la consapevolezza delle proprie ragioni, ogni miracolo è possibile”, ha dichiarato il presidente Kkl Italia Onlus, Raffaele Sassun”Ho avuto l’occasione di conoscere di persona Antonio Manganelli ­ ha aggiunto ­ e ricordo ancora oggi le impressioni che ricevetti. Un uomo che riusciva a sintonizzarsi sulle tue lunghezze d’onda immediatamente, senza trasmettere nessuna sensazione di arroganza, ma al contrario con una estrema voglia di conoscere e di condividere le proprie esperienze”. (segue)

(Adnkronos) ­ Scomparso a Roma il 20 marzo 2013, Manganelli era un amico sincero dello Stato di Israele e delle Comunità Ebraiche in Italia: grazie al suo lavoro, si aprì concretamente un tavolo di lavoro congiunto tra Italia e Israele che ha reso efficace lo scambio di informazioni e di esperienze nei settori della sicurezza e dell’immigrazione. Italia e Israele condividono oggi le Best Practice e ciò si deve all’ex Capo della Polizia che nel suo viaggio del 2010 in Israele ha cristallizzato questa cooperazione. Una collaborazione attiva e fatta di rapporti quotidiani che continuano anche dopo la sua scomparsa. (segue)

(Adnkronos) ­ ”Non dobbiamo dimenticare ­ ha concluso Sassun ­ le forze dell’ordine che presidiano quotidianamente le sinagoghe e le scuole. A loro va il nostro ringraziamento, di italiani ed ebrei, per il loro lavoro che ci permette di godere del bene più grande: la libertà. Gli alberi, che piantiamo in onore e ricordo di Antonio, cresceranno e testimonieranno alle prossime generazioni che quando c’è l’amicizia, quando c’è la fiducia, quando c’è la consapevolezza delle proprie ragioni, ogni miracolo è possibile. Che la terra gli sia lieve”.

Alla cerimonia hanno partecipato la signora Adriana Piancastelli Manganelli, il Presidente del Senato Pietro Grasso, il Prefetto Alessandro Pansa, il Capo della Polizia Israeliana Yochanan Danino, il Vicepresidente del Kkl Gael Greenwald, l’Ambasciatore di Israele in Italia Naor Gilon, l’Ambasciatore di Italia in Israele Maria Francesco Talò.

GRASSO A INAUGURAZIONE FORESTA MANGANELLI VICINO GERUSALEMME

“Modo migliore per ricordarlo”. Pansa, rapporto stima con Israele

(ANSA) ­ GERUSALEMME, 29 GIU ­ “E’ il modo migliore per mantenere in vita la memoria di una persona, una persona speciale come Antonio Manganelli”: lo ha detto il presidente del Senato Pietro Grasso che oggi e’ intervenuto all’inaugurazione di una foresta a Shaar ha­Gay (non lontano da Gerusalemme) intitolata all’ex Capo della Polizia. Sul posto, anche una lapide in onore di Manganelli, non lontana da quella eretta in ricordo dei caduti di Nassirya. All’iniziativa ­ promossa dal Kkl (il Fondo Nazionale ebraico) – ha partecipato anche l’attuale capo della polizia italiana Alessandro Pansa: “Sono onoratissimo di essere qui in una manifestazione ­ ha detto ­ che riconosce il ruolo svolto dal mio predecessore ed amico Manganelli che ha saldato un rapporto di grande stima con Israele”.

“Ho conosciuto una persona ­ ha detto il capo della polizia israeliana Yohannan Danino ­ con cui c’era un grandissimo dialogo nonche’ una collaborazione eccezionale fra le nostre due polizie. Ci siamo aiutati a vicenda in alcune operazioni di grande importanza”. Alla cerimonia ha partecipato anche la moglie di Manganelli, Adriana, sottolineando che “l’ulivo piantato oggi e’ non solo un albero ma anche un augurio di pace per un futuro migliore”. L’ambasciatore di Israele in Italia Naor Ghilon si e’ detto “orgoglioso di essere qui in memoria di un amico di Israele che ha portato a grande livello le relazioni fra i due Paesi. Manganelli ­ ha aggiunto ­ e’ stato una fonte di ispirazione e ammirazione per moltissimi poliziotti italiani”. Fra i presenti anche il presidente degli ebrei italiani Renzo Gattegna e il capo della comunita’ ebraica romana Riccardo Pacifici. (ANSA).

(ANSA) ­ GERUSALEMME, 29 GIU ­ Raffaele Sassun, presidente del Kkl Italia ­ che ha organizzato l’iniziativa ­ ha detto che Manganelli era ”un amico sincero dello Stato di Israele e delle Comunita’ Ebraiche in Italia: grazie al suo lavoro, si apri’ concretamente un tavolo di lavoro congiunto tra Italia e Israele che ha reso efficace lo scambio di informazioni e di esperienze nei settori della sicurezza e dell& 8217;immigrazione”. ”Italia e Israele ­ ha aggiunto ­ condividono oggi le Best Practice”. Quello della vicinanza alle Comunita’ ebraiche e’ stato un concetto sottolineato anche dall’attuale capo della polizia Alessandro Pansa: ”Siamo vicini a tutta la gente e siamo particolarmente attenti alle comunita’ perche’ hanno bisogno di maggiore protezione di altre fasce della popolazione”. Per Renzo Gattegna presidente degli ebrei italiani la cerimonia ha onorato ”un amico sincero, una persona leale e appassionata che, nelle vesti di servitore dello Stato, ha svolto un ruolo di primaria importanza nella tutela delle istituzioni ebraiche e nel consolidamento di un solido legame tra le stesse e le forze dell’ordine”. Riccardo Pacifici ha sottolineato che Manganelli ” e’ stato un uomo che ha servito lo stato con orgoglio, capacita’ e soprattutto con grande umanita’. La cerimonia di oggi era un impegno preso con la vedova, Adriana. Ed e’ stato un orgoglio vedere insieme ancora una volta la polizia italiana con quella israeliana in un clima di amicizia a cooperazione che sara’ utile sempre di pie’ nel futuro per combattere comuni nemici e il terrorismo internazionale”. (ANSA).

POLIZIA: FORESTA IN ONORE DI MANGANELLI IN ISRAELE AD UN ANNO DA SCOMPARSA ­ IL KKL, IL MIGLIOR MODO PER ONORARLO

Roma, 29 giu. (Adnkronos) ­ Una foresta in onore del Capo della Polizia, Antonio Manganelli, scomparso dopo una lunga malattia il 20 marzo 2013. “Manganelli era un amico sincero della Comunità ebraiche in Italia, e un amico dello Stato di Israele, e nell’ambito dei suoi incarichi si è sempre distinto per un grande impegno a garanzia della sicurezza delle istituzioni ebraiche e dei suoi rappresentanti italiani”, spiega una nota della Polizia. La foresta, ragguaglia la medesima nota, verrà collocata nell’area di Shaar Hagi, all’interno di Yitzah Rabin park in Israele, vicino alla foresta dei caduti di Nassiriya. In proposito, Raffaele Sassun, presidente della Onlus KKL promotrice dell’iniziativa insieme all’Ambasciata d’Israele in Italia, ha detto che “e’ il miglior modo per onorare la memoria, un monumento vivente che fa bene all’ambiente, come ha fatto bene al lavoro di Manganelli”. Alla cerimonia che avrà luogo nel pomeriggio, oltre alle autorità israeliane, parteciperanno la signora Manganelli, il Presidente del Senato Pietro Grasso, e il Capo della Polizia Prefetto Alessandro Pansa, che domani avra’ una serie di incontri istituzionali con gli omologhi vertici della sicurezza della stato di Israele.

OMAGGIO A MANGANELLI IN ISRAELE A UN ANNO DALLA SCOMPARSA IL KKL PIANTA UNA FORESTA IN SUO ONORE, PRESENTI GRASSO E PANSA

(ANSA) ­ ROMA, 29 GIU ­ Una foresta sara’ piantata in Israele in ricordo di Antonio Manganelli, capo della Polizia scomparso il 20 marzo del 2013. L’ iniziativa sara’ inaugurata con una cerimonia in programma per oggi pomeriggio, alla quale saranno presenti, oltre alla vedova del prefetto, il presidente del Senato Pietro Grasso e l’attuale Capo della polizia Alessandro Pansa. “Manganelli ­sottolinea la Polizia in una nota ­ era un amico sincero della Comunita’ ebraiche in Italia, e un amico dello Stato di Israele, e nell’ambito dei suoi incarichi si e’ sempre distinto per un grande impegno a garanzia della sicurezza delle istituzioni ebraiche e dei suoi rappresentanti italiani”. La foresta, che verra’ collocata nell’area di Shaar Hagi, all’interno di Yitzah Rabin park in Israele, vicino alla foresta dei caduti di Nassirya, come ha detto Raffaele Sassun, presidente della Onlus KKL promotrice dell’iniziativa insieme all’Ambasciata d’Israele in Italia, “e’ il miglior modo per onorare la memoria, un monumento vivente che fa bene all’ambiente, come ha fatto bene il lavoro di Manganelli”. Il Capo della Polizia Pansa domani avra’, con l’occasione, una serie di incontri istituzionali con gli omologhi vertici della sicurezza dello Stato di Israele. (ANSA).

POLIZIA: UNA FORESTA IN ISRAELE PER RICORDARE MANGANELLI

(AGI) ­ Roma, 29 giu. ­ A poco piu’ di un anno dalla scomparsa del prefetto Antonio Manganelli la Onlus KKL pianta in Israele una foresta in suo onore. E’ quanto si legge in una nota della Polizia di Stato. “Era il 20 marzo 2013 quando dopo una lunga malattia e’ scomparso Antonio Manganelli, allora Capo della Polizia – si legge nel comunicato ­ Manganelli era un amico sincero delle Comunita’ ebraiche in Italia, e un amico dello Stato di Israele, e nell’ambito dei suoi incarichi si e’ sempre distinto per un grande impegno a garanzia della sicurezza delle istituzioni ebraiche e dei suoi rappresentanti italiani”. (AGI)Red/Mgm (Segue)

(AGI) ­ Roma, 29 giu. ­ La foresta, che verra’ collocata nell’area di Shaar Hagi, all’interno di Yitzah Rabin park in Israele, vicino alla foresta dei caduti di Nassirya, come ha detto Raffaele Sassun, presidente della Onlus KKL, promotrice dell’iniziativa assieme all’Ambasciata d’Israele in Italia, “e’ il miglior modo per onorare la memoria, un monumento vivente che fa bene all’ambiente, come ha fatto bene al lavorodi Manganelli”. Alla cerimonia che avra’ luogo questo pomeriggio, oltre alle autorita’ israeliane, parteciperanno la signora Manganelli, il presidente del Senato Pietro Grasso e il capo della Polizia, prefetto Alessandro Pansa, che domani avra’ una serie di incontri istituzionali con gli omologhi vertici della sicurezza della Stato di Israele. (AGI)

Il Tempo | UNA FORESTA IN ISRAELE PER RICORDARE MANGANELLI

Agi | POLIZIA: UNA FORESTA IN ISRAELE PER RICORDARE MANGANELLI

Adnkronos | POLIZIA: FORESTA IN ONORE DI MANGANELLI IN ISRAELE AD UN ANNO DA SCOMPARSA

Focus | POLIZIA: FORESTA IN ONORE DI MANGANELLI IN ISRAELE AD UN ANNO DA SCOMPARSA

ISRAELE: IL KKL PIANTA UN FORESTA IN MEMORIA DI MANGANELLI A GERUSALEMME ­

Alla cerimonia il presidente del Senato, Grasso “E’ il modo migliore per mantenere in vita la memoria di una persona, una persona speciale come Antonio Manganelli”: lo ha detto il

presidente del Senato Pietro Grasso che oggi e’ intervenuto all’inaugurazione di una foresta a Shaar ha­Gay (non lontano da Gerusalemme) intitolata all’ex Capo della Polizia. Sul posto, anche una lapide in onore di Manganelli, non lontana da quella eretta in ricordo dei caduti di Nassirya. All’ iniziativa ­ promossa dal Kkl (il Fondo Nazionale ebraico) ­ ha partecipato anche l’attuale capo della polizia italiana Alessandro Pansa: “Sono onoratissimo di essere qui in una manifestazione ­ ha detto ­ che riconosce il ruolo svolto dal mio predecessore ed amico Manganelli che ha saldato un rapporto di grande stima con Israele”. “Ho conosciuto una persona ­ ha detto il capo della polizia israeliana Yohannan Danino ­ con cui c’era un grandissimo dialogo nonche’ una collaborazione eccezionale fra le nostre due polizie. Ci siamo aiutati a vicenda in alcune operazioni di grande importanza”. Alla cerimonia ha partecipato anche la moglie di Manganelli, Adriana, sottolineando che “l’ulivo piantato oggi e’ non solo un albero ma anche un augurio di pace per un futuro migliore”.

La foresta, che verrà collocata nell’area di Shaar Hagi, all’interno di Yitzah Rabin park a Gerusalemme, in Israele, vicino alla foresta dei caduti di Nassirya, come ha detto Raffaele Sassun, presidente della Onlus KKL promotrice dell’iniziativa insieme all’Ambasciata d’Israele in Italia, “e’ il miglior modo per onorare la memoria, un monumento vivente che fa bene all’ambiente , come ha fatto bene al lavoro di Manganelli”. “Ho avuto l’occasione di conoscere di persona Antonio Manganelli ­ ha dichiarato il Presidente KKL Italia Onlus, Raffaele Sassun ­ e ricordo ancora oggi le impressioni che ricevetti. Un uomo che riusciva a sintonizzarsi sulle tue lunghezze d’onda immediatamente, senza trasmettere nessuna sensazione di arroganza, ma al contrario con una estrema voglia di conoscere e di condividere le proprie esperienze”. “Non dobbiamo dimenticare ­ ha concluso Sassun ­ le forze dell’ordine che presidiano quotidianamente le sinagoghe e le scuole. A loro va il nostro ringraziamento, di italiani ed ebrei, per il loro lavoro che ci permette di godere del bene più grande: la libertà. Gli alberi, che piantiamo in onore e ricordo di Antonio, cresceranno e testimonieranno alle prossime generazioni che quando c’è l’amicizia, quando c’è la fiducia, quando c’è la consapevolezza delle proprie ragioni, ogni miracolo è possibile. Che la terra gli sia lieve”.

Alla cerimonia anche L’ambasciatore di Israele in Italia Naor Ghilon che si e’ detto “orgoglioso di essere qui in memoria di un amico di Israele che ha portato a grande livello le relazioni fra i due Paesi. Manganelli ­ ha aggiunto ­ e’ stato una fonte di ispirazione e ammirazione per moltissimi poliziotti italiani”. Fra i presenti anche il presidente degli ebrei italiani Renzo Gattegna e il capo della comunita’ ebraica romana Riccardo Pacifici.

POLIZIA: UNA FORESTA RICORDA IN ISRAELE ANTONIO MANGANELLI

I primi alberi verranno piantati oggi alla presenza del presidente del Senato, Pietro Grasso Era il 20 marzo 2013 quando dopo una lunga malattia e’ scomparso Antonio Manganelli, allora Capo della Polizia. Manganelli era un amico sincero della Comunita’ ebraiche in Italia, e un amico dello Stato di Israele, e nell’ambito dei suoi incarichi si e’ sempre distinto per un grande impegno a garanzia della sicurezza delle istituzioni ebraiche e dei suoi rappresentanti italiani. Una foresta lo ricordera’ in Israele. Verra’ collocata nell’area di Shaar Hagi, all’interno di Yitzah Rabin park in Israele, vicino alla foresta dei caduti di Nassirya. Come ha detto Raffaele Sassun, presidente della Onlus KKL promotrice dell’iniziativa insieme all’Ambasciata d’Israele in Italia, “e’ il miglior modo per onorare la memoria, un monumento vivente che fa bene all’ambiente, come ha fatto bene al lavoro di Manganelli”. Alla cerimonia che avra’ luogo questo pomeriggio, oltre alle autorita’ israeliane, parteciperanno la vedova Manganelli, il presidente del Senato Pietro Grasso, e il capo della Polizia Alessandro Pansa, che domani avra’ una serie di incontri istituzionali con i vertici della sicurezza dello Stato di Israele. (ITALPRESS).

Shalom7 |ISRAELE: IL KKL PIANTA UN FORESTA IN MEMORIA DI MANGANELLI A GERUSALEMME

Libero 24×7 | PANSA IN ISRAELE PER COMMEMORARE MANGANELLI

Il Meteo| POLIZIA: UNA FORESTA IN ISRAELE PER RICORDARE MANGANELLI

Polizia di Stato | PENSA IN ISRAELE PER IMPEGNI ISTITUZIONALI

Italia Ebraica |CERIMONIA KKL PER ANTONIO MANGANELLI

Il Nord | UN BOSCO SARA’ INTITOLATO AD ANTONIO MANGANELLI, IN ISRAELE

Aise |LA COMUNITA’ ITALIANA IN ISRAELE ALL’INAUGURAZIONE DEL BOSCO IN MEMORIA DEL CAPO DELLA POLIZIA MANGANELLI

Libero 24X7 | POLIZIA: FORESTA IN ONORE DI MANGANELLI IN ISRAELE AD UN ANNO DA SCOMPARSA

Blog Sicilia | UNA FORESTA IN ISRAELE PER MANGANELLI SORGERA’ IN RICORDO DEL PREFETTO

Inform | UN BOSCO DEL FONDO NAZIONALE EBRAICO IN MEMORIA IN MEMORIA DI ANTONIO MANGANELLI, CAPO DELLA POLIZIA ITALIANA

Wn.com | PANSA IN ISRAELE PER COMMEMORARE MANGANELLI (POLIZIA DI STATO)

Apocalisse Laica | POLIZIA: UNA FORESTA IN ISRAELE PER RICORDARE MANGANELLI

Moked | ISRAELE – UNA FORESTA PER MANGANELLI

Notizie2 | POLIZIA: UNA FORESTA IN ISRAELE PER RICORDARE MANGANELLI

Libero | POLIZIA: FORESTA IN ONORE DI MANGANELLI IN ISRAELE AD UN ANNO DA SCOMPARSA

Il Sussidiario | POLIZIA: FORESTA IN ONORE DI MANGANELLI IN ISRAELE AD UN ANNO DA SCOMPARSA

Guidasicilia | POLIZIA: FORESTA IN ONORE DI MANGANELLI IN ISRAELE AD UN ANNO DA SCOMPARSA

Localport | POLIZIA: FORESTA IN ONORE DI MANGANELLI IN ISRAELE AD UN ANNO DA SCOMPARSA

Psa Group | PANSA IN ISRAELE PER COMMEMORARE MANGANELLI

Freenewspos | POLIZIA: FORESTA IN ONORE DI MANGANELLI IN ISRAELE AD UN ANNO DA SCOMPARSA

il tempo rassegna manganelli
Clicca sull’immagine per scaricare il contenuto
la stampa manganelli rassegna
Clicca sull’immagine per scaricare il contenuto

Come puoi sostenerci

Leggi di più

Iscriviti alla nostra Newsletter