KKL Italia Onlus

News

Israele-India – Evento collaterale al “COP 19” a Varsavia: un successo clamoroso

 

Israel-India | KKLIl 20 novembre, il KKL insieme al Ministero israeliano della Protezione Ambientale e al Consiglio Nazionale Indiano per i cambiamenti climatici, lo sviluppo sostenibile e Public Leadership, ha tenuto un evento collaterale alla Convenzione delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (COP19) a Varsavia, in Polonia. Il focus era volto ad imparare a conoscere le politiche di adattamento sostenibile israeliane e indiane e presentare soluzioni locali per risolvere i problemi globali.

Poiché l’evento era stato previsto alle 20:15, non ci aspettavamo di avere una grande affluenza”, ha affermato Karine Bolton, Responsabile Progetti Internazionali del KKL, “ma con molta sorpresa, abbiamo avuto oltre 50 persone”.

L’evento è stato caratterizzato da una serie di conferenze:

Una conferenza organizzata da Israele per il cambiamento climatico, con il Dott. Sinaia Netanyahu, Chief Scientist del Ministero della Protezione Ambientale.

Come risolvere il problema della “scarsità di acqua”: il cui focus verteva sul riciclaggio delle pratiche per l’adattamento ai cambiamenti climatici, con il Sig. Eran Ettner, Direttore Pianificazione e Divisione Engineering del KKL.

La priorità dell’impiego dell’agricoltura per l’adattamento ai cambiamenti climatici e mitigazione, con il Dr. A. Arunachalam, Consiglio indiano di ricerca agricola (ICAR), Ministero delle Politiche Agricole, India.

L’imboschimento “Dryland” come mezzo per promuovere l’adattamento, con il Sig.Gil Siaki, Direttore del Forest Information Department del KKL.

Piano d’azione a livello locale per l’agricoltura sostenibile e il clima, con il Dott. R. Gopichandran, Direttore, Vigyan Prasar, Ministero della Scienza e della Tecnologia, India.

L’evento è stato un successo travolgente. “C’è stata molta più partecipazione di quanto potessimo immaginare”, ha detto Karine Bolton, “molte delle domande sono state rivolte allo staff del KKL. Il messaggio è stato travolgente. È stato sottolineato il concetto che riguarda il legame tra Israele e il KKL e fino a che punto possono condividere le proprie conoscenze legate all’acqua, alle foreste, alle zone aride e alle politiche di adattamento”.

L’evento ha dato vita ad una serie di idee da parte dei partecipanti, ad esempio, l’analisi dei costi e dei benefici sia in termini economici sia in termini di CO2 quando si tratta di piantare alberi.

I partecipanti sono giunti da tutto il mondo, compresi gli Stati Uniti, India, Cina, Taiwan, Congo, Ruanda, Italia e Pakistan. Anche organizzazioni come la NASA hanno avuto un proprio rappresentante durante l’evento. “L’entusiasmo era tangibile e abbiamo fatto passi in avanti per quanto riguarda la firma di accordi con diverse istituzioni”, ha concluso entusiasta la Sig.ra Bolton.

Come puoi sostenerci

Leggi di più

Iscriviti alla nostra Newsletter