KKL Italia Onlus

News

Alunni, insegnanti e soldati insieme durante il “Clean Up Day”

Clean

Gli alunni di quattro scuole locali e i soldati del IDF appartenenti allo ‘Scout Battalion 585’ hanno preso parte al ‘Clean Up Day’ nel cuore del Parco Azrieli nella città di Sderot, con la partecipazione di dirigenti locali, funzionari del KKL, il sindaco di Sderot David Buskila, il direttore generale del KKL Meir Spiegler e il direttore del KKL per la regione Sud Ami Uliel.

Attività kklQuesto evento, oltre all’importanza pratica che deriva dalle attività di pulizia alle quali hanno aderito tutti i partecipanti, si è rivelato di notevole importanza perché ha contribuito a creare un legame forte tra le persone che vi hanno partecipato.

Lo staff del KKL ha lavorato duramente per organizzare al meglio questa giornata, guidando tutti i partecipanti nelle varie attività. Le attività sono state suddivise in ‘stazioni’, i giovani dovevano poi rispondere a delle domande o svolgere un compito.

Allo stesso tempo, studenti e soldati si sono uniti in una campagna di pulizia. Vestiti con camicie speciali e guanti, hanno ripulito il parco utilizzando sacchetti forniti per l’occasione dal KKL.

I giovani della scuola ‘Gil Rabin’ si sono detti entusiasti di questa esperienza, commentando: “Stiamo pulendo la città per proteggere l’ambiente. Anche a scuola ci occupiamo di questioni legate al riciclaggio e abbiamo un ‘Consiglio Verde’ con il quale prendiamo parte a questo tipo di attività”.

Dall’altra parte, gli educatori che hanno accompagnato gli studenti, sono rimasti piacevolmente sorpresi nel notare che questi giovani, oltre ad essere dotati di buona volontà, hanno manifestato una ottima conoscenza della materia.

soldati

I soldati del 585° Battaglione partecipano a questa iniziativa ormai da tredici anni.

Il Sergente Maggiore Salem Saraya ha spiegato che quando un soldato aiuta a ripulire, difficilmente nel quotidiano getterà qualcosa in terra anche nel caso abbia lasciato l’esercito. Ciò sta a sottolineare il valore educativo di questa iniziativa.

Eliseo Mizrahi, della Divisione Relazioni con il Pubblico del KKL, ha aperto la cerimonia conclusiva congratulandosi con tutti i partecipanti sottolineando che oltre agli studenti e ai soldati, sono intervenuti numerosi volontari che hanno aderito autonomamente all’operazione di pulizia. Infatti, quest’anno, i volontari che hanno offerto il proprio aiuto per ripulire la città, al di fuori del ‘Clean Up Day’, sono stati circa 58,000.

Il sindaco di Sderot David Buskila ha ringraziato lo staff del KKL per l’impegno e la dedizione che hanno manifestato nell’organizzazione di questa iniziativa ribadendo come questa bellissima giornata sia testimone del rapporto tra KKL e Stato d’Israele.

Come puoi sostenerci

Leggi di più

Iscriviti alla nostra Newsletter