KKL Italia Onlus

News

Raccolta differenziata: come suddividere i rifiuti in tre mosse per salvare la Terra

Riciclo rifiuti

In molte città la pratica del riciclaggio e la raccolta di rifiuti destinati alle discariche è ormai prassi comune. Nonostante le varie amministrazioni abbiano fornito delle linee guida sul come effettuare la raccolta differenziata, alcuni comuni, e con essi i loro consumatori, incappano per pigrizia o per ignoranza in alcuni errori che sono dannosi per l’ambiente e la Terra.

Il grado di evoluzione di una società si analizza anche in base a come riesce a gestire lo smaltimento dei rifiuti.

Per questo è importante capire come suddividere i rifiuti, perché una loro corretta suddivisione e successivo riciclo può far ridurre i rifiuti destinati alla discarica, del 75%. È una percentuale molto alta se tutti, pensiamo ad esempio all’Italia, facessero il proprio dovere.

I rifiuti possono essere divisi in tre categorie:

Rifiuti Organici. Sono gli scarti alimentari, volgarmente chiamati “avanzi”. Che siano di origine animale o vegetale il pregio è che essi riescono a decomporsi in fretta senza danneggiare l’ambiente.

Rifiuti Riciclabili. Tutto ciò che, esclusi gli alimenti, dopo il primo utilizzo può essere appunto riciclato, cioè riutilizzato. Carta, vetro, plastica sono rifiuti che vanno assolutamente raccolti separatamente per non arrivare in discarica. Ma, preliminarmente, occorre capire ad esempio, cosa è considerata plastica e cosa invece non lo è.

Non Riciclabili. Elettrodomestici, giocattoli sono rifiuti che non possono essere smaltiti con molta facilità per il fatto che, spesso, sono assemblati con un mix di materiali diversi. Il consiglio prima di gettarli riguarda il fatto di valutare l’ipotesi di donarli ad altre persone oppure a enti che potrebbero far “rivivere” quegli oggetti da noi scartati.

Se tutti noi riuscissimo, nel nostro piccolo, a suddividere correttamente i rifiuti, l’ambiente ne beneficerebbe in termine di salubrità perché il rischio è che se non prendiamo le dovute accortezze, consegneremo alle generazioni future un mondo che somiglierà sempre più ad un bidone della spazzatura.

Come puoi sostenerci

Leggi di più

Iscriviti alla nostra Newsletter