KKL Italia Onlus

News

Deserto del Negev: la coltivazione di fiori

David Ben-Gurion, fondatore di Israele, sognava di far fiorire il deserto del Negev, come tutta l’area Israeliana e molti lo prendevano per “matto”.
Nel 1953 si trasferì nel Kibbutz di Sde Boker, nel Negev, e continuò a coltivare (in tutti i sensi) questo suo grande sogno che purtroppo non è riuscito a realizzare.
Il profeta ebraico Isaia, diceva: “Il deserto e la terra arida gioiranno; il deserto si rallegrerà e fiorirà”.
A distanza di mezzo secolo, uno degli obiettivi lasciati in eredità ai suoi futuri successori si è finalmente avverato!
Se fosse presente adesso, nel 2013, sicuramente sarebbe compiaciuto dell’ottimo lavoro svolto dagli agricoltori israeliani e dai donatori internazionali.

Anche il KKL si è impegnato nel progetto “Action Plan Negev”: “programma che ha portato ai suoi abitanti una crescita ed uno sviluppo senza precedenti. Il Negev ha rivelato le sue vere potenzialità come terra, risorse economiche ed ecologiche ed un enorme potenziale per una cooperazione di frontiera. Action Plan Negev è stato creato grazie alle ricerche coordinate e di vasta portata ed a degli sforzi mai intrapresi prima in Israele. Il KKL sta conducendo questa iniziativa insieme all’Agenzia Ebraica ed al Ministero dell’Agricoltura.”

Tutto ciò ha contribuito a rendere Israele, uno degli esportatori principali di fiori… Per eccellenza!
Kol a Kavod!

Come puoi sostenerci

Leggi di più

Iscriviti alla nostra Newsletter