KKL Italia Onlus

News

Pillole da Israele – Marzo 2013

Un team congiunto dell’Università Ben Gurion e della multinazionale farmaceutica israeliana Teva ha sviluppato un nuovo medicinale transgenico per la cura della psoriasi cronica. Il medicinale agisce come un recettore e blocca l’interleukin 17 che invia falsi segnali dal sistema immunitario provocando un ciclo di crescita accelerato delle cellule della pelle. Una iniezione del falso recettore transgenico porta ad una drammatica riduzione dei sintomi in pazienti che non rispondono ai consueti trattamenti.
(fonte: http://www.israelhayom.com/site/newsletter_article.php?id=7591 )

Nel più grande centro commerciale al coperto d’Europa, a Mosca (5000 negozi) la startup israeliana WiseSec ha installato le sue apparecchiature che consentono il funzionamento del GPS sui telefonini anche in ambienti chiusi. Non solo i clienti possono “navigare” nel centro, ma i negozianti possono adottare sistemi di marketing basati sulla localizzazione del potenziale acquirente finora impossibili in ambienti chiusi.
(fonte: http://www.timesofisrael.com/start-ups-indoor-gps-solves-huge-retail-dilemma )

Alta tecnologia in un prodotto vecchio come l’asfalto! L’israeliana Dimona Silica Industries ha realizzato un nuovo asfalto composto con materiale ricavato da vecchi pneumatici (di cui si evita così l’accumulo i discarica). Migliora la frenata, la tenuta di strada e la durata nel tempo del fondo stradale. Già in uso in Israele (nella zona di Bet Shean) presto lo incontreremo anche in Portogallo, Russia, Svezia, Italia, Cina, Stati Uniti, tutti paesi che hanno già acquistato il prodotto.
(fonte: http://www.timesofisrael.com/safer-and-greener-israels-high-tech-highways/ )

Con nuovi studi che hanno portato allo sviluppo di una eccezionale nuova varietà di ceci l’Università ebraica di Gerusalemme permette di incrementare la resa dei campi, prolungare la stagione di crescita, utilizzare più terreni (anche semidesertici) e produrre un cece più nutriente: tutto senza manipolazioni genetiche. Il cece unito alla farina genera una proteina che per le popolazioni più povere del mondo è l’unica fonte proteica della dieta: l’impatto della nuova varietà beneficerà l’umanità in modo inimmaginabile.
(fonte: http://www.timesofisrael.com/let-them-eat-hummus-with-a-hebrew-u-breakthrough/)

Come puoi sostenerci

Leggi di più

Iscriviti alla nostra Newsletter