KKL Italia Onlus

search icon
Dona il 5xMille a KKL Italia Onlus

News

Hula Valley: in alta Galilea una riserva naturale tutta da scoprire

Se non avete avuto la possibilità di partecipare alla seconda edizione dell’International Hula Valley Bird Festival, che è svolta dall’11 al 18 novembre scorso, non potete perdere anche questa descrizione che fotografa al meglio la splendida valle, che si trova nell’alta Galilea.

L’iniziativa congiunta del Centro Ornitologico Israeliano, del Ministero del Turismo Israeliano, del Centro per gli studi della migrazione degli uccelli, Latrun e la Fondazione Hoopoe, ha messo in luce le bellezze di questo paradiso terreste al nord d’Israele, che dà il meglio di sé in autunno, quando ospita decine di migliaia di gru, di Pellicani e oltre 25 specie di rapaci. Ma non solo perché gli appassionati di birdwatching potranno ammirare e fotografare rare specie come l’Aquila Imperiale, l’Aquila Anatraia o “Macchiata”, l’Albanella pallida e specie locali come il Marangone Minore (detto anche Cormorano Pigmeo), il Francolino Nero e tre specie di Martin Pescatore.

Nel corso dell’anno, l’Hula Valley è abitata da 500 milioni di uccelli che si fermano in questa riserva durante la migrazione dal nord Europa alle regioni dell’Africa (e viceversa), creando, assieme ai cinghiali e ai bufali d’acqua che pascolano in estrema tranquillità, uno spettacolo naturale senza precedenti.

L’oasi di pace israeliana è diventata meta non solo degli appassionati di birdwatching, ma anche di tutti coloro che amano la natura, grazie alle verdi colline che si ergono intorno al lago di Hula.

L’aspetto paesaggistico, infatti, è un altro fiore all’occhiello di questa parte di Israele dove la Cultura ha attecchito solo con i kibbutz hotel, in cui poter pernottare e consumare un pasto in mezzo al verde.

Come puoi sostenerci

Leggi di più

Resta aggiornato con la nostra newsletter

Iscriviti ora