Una foresta in onore di Antonio Manganelli – Comunicato Stampa

giugno 29 2014

Antonio-Manganelli

Si è svolta oggi, domenica 29 giugno 2014, nella Foresta di Shaar Hagai a Gerusalemme, vicino a quella in ricordo dei militari italiani caduti a Nassirya, l’inaugurazione della foresta in onore e memoria del Capo della Polizia Italiana Antonio Manganelli. Il KKL Italia Onlus ha presenziato alla cerimonia di inaugurazione che, grazie al suo prezioso impegno, ne è stato promotore ed ha contribuito alla realizzazione della foresta stessa.

“Ho avuto l’occasione di conoscere di persona Antonio Manganelli – ha dichiarato il Presidente KKL Italia Onlus, Raffaele Sassun – e ricordo ancora oggi le impressioni che ricevetti. Un uomo che riusciva a sintonizzarsi sulle tue lunghezze d’onda immediatamente, senza trasmettere nessuna sensazione di arroganza, ma al contrario con una estrema voglia di conoscere e di condividere le proprie esperienze”.

Scomparso a Roma il 20 marzo 2013, Manganelli era un amico sincero dello Stato di Israele e delle Comunità Ebraiche in Italia: grazie al suo lavoro, si aprì concretamente un tavolo di lavoro congiunto tra Italia e Israele che ha reso efficace lo scambio di informazioni e di esperienze nei settori della sicurezza e dell’immigrazione. Italia e Israele condividono oggi le Best Practice e ciò si deve all’ex Capo della Polizia che nel suo viaggio del 2010 in Israele ha cristallizzato questa cooperazione. Una collaborazione attiva e fatta di rapporti quotidiani che continuano anche dopo la sua scomparsa.

“Non dobbiamo dimenticare – ha concluso Sassun – le forze dell’ordine che presidiano quotidianamente le sinagoghe e le scuole. A loro va il nostro ringraziamento, di italiani ed ebrei, per il loro lavoro che ci permette di godere del bene più grande: la libertà. Gli alberi, che piantiamo in onore e ricordo di Antonio, cresceranno e testimonieranno alle prossime generazioni che quando c’è l’amicizia, quando c’è la fiducia, quando c’è la consapevolezza delle proprie ragioni, ogni miracolo è possibile. Che la terra gli sia lieve”.

Alla cerimonia hanno partecipato la signora Adriana Piancastelli Manganelli, il Presidente del Senato Pietro Grasso, il Prefetto Alessandro Pansa, il Capo della Polizia Israeliana Yochanan Danino, il Vicepresidente del KKL Gael Greenwald, l’Ambasciatore di Israele in Italia Naor Gilon, l’Ambasciatore di Italia in Israele Maria Francesco Talò.

Ufficio Stampa KKL Italia Onlus
Martina Mieli
ufficiostampa.kkl@gmail.com

Tag: Antonio Manganelli, Israele, Keren Kayemeth LeIsrael, kkl, kkl italia

Leggi le altre news su: KKL
Social