Pillole da Israele – Dicembre 2015

dicembre 15 2015

Pillole-da-Israele

N. 7 dicembre 2015

1. Il primo smartphone utilizzabile da un quadriplegico, che può così telefonare autonomamente, navigare ed anche controllare qualunque dispositivo in una casa attrezzata con luci, tapparelle, elettrodomestici collegati ad internet.
Il tutto su un normale smartphone Android grazie ad una app realizzata da una startup israeliana fondata da un veterano quadriplegico. GRATIS in Israele per tutti coloro che ne hanno bisogno  The Times Of Israel

2. Con una previsione di un milione di morti nei prossimi anni per le radiazioni conseguenti al disastro di Fukushima, il Giappone si rivolge ad Israele ed alle tecnologie mediche della Pluristem Therapeutics di Haifa per tentare di salvarli.
La Pluristem Therapeutics preleva cellule staminali da placente umane che, iniettate insieme a cytokine umane, riescono in larga misura a far regredire la malattia da radiazioni incrementando notevolmente il tasso di sopravvivenza.
È molto triste dover notare (l’articolo non lo dice) che questo tipo di ricerca in Israele è conseguenza delle minacce nucleari iraniane. The Times Of Israel

3. Addio combustibili fossili! Il 60% dell’elettricità di Eilat e del suo circondario arriva dal magnifico impianto solare della foto. Entro 5 anni sarà il 100%!
Pensate solo a quanta energia occorre per condizionare una città che per mesi è sopra i 40°C! Tecnologia Made in Israel, al top nel summit del clima a Parigi. The Times Of Israel

David-pacifici

Tag: Israele, Keren Kayemeth LeIsrael, kkl, kkl italia

Leggi le altre news su: Da Israele
Social