Londra, case riscaldate con la metropolitana

maggio 14 2014

metropolitana londra

Questa interessante novità arriva da Londra. Con il calore disperso dalle metropolitane, viene estratta l’energia per riscaldare le case.

Questo innovativo progetto, chiamato Bunhill Heat and Power, ha suscitato un notevole interesse anche perché le linee londinesi sono ben 12.

Riutilizzando il calore prodotto dai convogli della metropolitana è possibile, secondo gli esperti, rispondere alle esigenze energetiche dei cittadini londinesi.

Come funziona

L’aria calda proveniente dai convogli viene trasformata in riscaldamento domestico grazie al passaggio attraverso un tubo. Successivamente, dal tubo l’aria viene fatta passare attraverso il pozzo di ventilazione della Northern Line per poi giungere alla stazione elettrica Power Network Uk.

Gli studiosi che si stanno dedicando al progetto, spiegano che in realtà vi sono due fonti di calore: “l’energia termica prodotta da un vicina sottostazione elettrica e derivante dalle perdite che si verificano durante la conversione dell’energia da alta tensione a bassa tensione e quel calore generato a seguito del normale funzionamento della metropolitana”.

Grazie a questa possibilità il risparmio economico calcolato è ingente.

In realtà occorre sottolineare che una prima fase del progetto era già partita nel novembre 2012 e dato il buon esito, gli esperti contano di implementarne maggiormente l’utilizzo.

Questo progetto è stato possibile grazie al Municipio, al Comune di Londra e la London Power Networks and Transport ed è economicamente sostenuto dall’Unione Europea.

L’obiettivo finale è quello di ridurre del 60% la Co2 emessa in città, promuovendo l’energia prodotta dalle fonti rinnovabili.

Presumibilmente con questo progetto si riusciranno a tagliare i costi dell’energia e ad arrivare a risparmiare fino al 40%, riducendo i danni ambientali.

Tag: casa riscaldata con metropolitana, energia, fonti rinnovabili, london tube

Leggi le altre news su: Ecosostenibilità
Social