KKL dona un ulivo in memoria dei Giusti della Guardia di Finanza

novembre 13 2013

Targa-guardia-di-finanza

Questa mattina, alla presenza del Comandante Interregionale dell’Italia Centrale della Guardia di Finanza, Gen. Pasquale Debidda, del Comandante Regionale Lazio, Gen. Carmine Lopez, del Presidente della comunità ebraica di Roma, Riccardo Pacifici, del Presidente dell’Ucei e del Presidente del KKL Italia Onlus, Raffaele Sassun, ha avuto luogo nella sede del Comando Regionale la cerimonia di consegna di un albero di ulivo donato dal Keren Kayemeth LeIsrael in memoria dei Giusti della Guardia di Finanza.

“Oggi siamo qui per piantare un ulivo, delle colline di Gerusalemme, in onore dei Giusti fra le Nazioni della Guardia di Finanza – ha dichiarato il Presidente del KKL Italia Raffaele Sassun – piantiamo questo albero come ringraziamento, come ricordo e come monito che non avvenga più, per non dimenticare. Salvare vite umane mettendo a repentaglio le proprie, come hanno fatto molti finanzieri, è il gradino più alto, il più nobile dei modi di amare il prossimo. Noi del Keren Kayemet LeIsrael, l’Ente Nazionale Ebraico per l’Ambiente, piantiamo alberi sia in occasioni liete che tristi. Questi grandi uomini meritano un monumento: un albero d’ulivo che vivrà decine, centinaia di anni è un monumento vivente, che ricorda i morti e respira la vita allo stesso tempo.”

Nel corso della cerimonia, coordinata dal responsabile nazionale della sicurezza delle Comunità Ebraiche, Gianni Zarfati, l’albero di ulivo è stato piantato nella Piazza d’Armi del comando generale del Lazio. Con tale gesto si è inteso rammentare alle nuove generazioni la sofferenza e l’abnegazione verso il prossimo di tanti finanzieri di tante Fiamme Gialle che si distinsero in favore dei profughi ebrei. Ai piedi dell’ulivo è stata posta la targa che recita: “Per non dimenticare le storie di coraggio di chi, rifiutando l’iniquità delle leggi razziste rischiò la propria vita per salvare l’altrui esistenza”.

Tag: alberi, Keren Kayemeth LeIsrael, kkl, Ulivo

Leggi le altre news su: KKL
Social