Frutta e Verdura made in Israel

maggio 31 2013

L’innovazione israeliana non è solo limitata alle scoperte high-tech, ma si estende anche allo sviluppo di frutta e verdura più conosciuta al mondo!
Ogni anno, Israele esporta più di 2 miliardi di dollari di produzione ed è tra i migliori sviluppatori al mondo di varietà nutrienti e resistenti alle malattie.

Abbiamo deciso, così, di stilare una lista delle 9 nuove specie di frutti e verdure sviluppati in Israele:

  • Il melone Galia, lanciato sul mercato nel 1974 dagli allevatori Zvi Karchi e Anneke Govers, divenne un successo da milioni di dollari a livello internazionale. Deve il suo successo al buon sapore e odore che emana. Due fattori importanti che contribuiscono ad allettare le persone per provare la frutta.
  • Orangetti zucca di spaghetti, l’unica zucca di spaghetti venduta in Israele. E’ stato il primo vegetale ibrido israeliano cresciuto negli Stati Uniti, con il proprio nome. Il suo colore arancio intenso lo rende più bello, migliora la degustazione ed è più ricco di beta-carotene e altri antiossidanti. Orangetti è stato sviluppato nel 1979 ed è stato rilasciato nel 1986.
  • Il pompelmo ibrido, commercializzato all’estero come Sweetie, è un frutto succoso più dolce e meno acido di un normale pompelmo. E’ più piccolo e, quindi, molto più facile da sbucciare. Ha dimostrato, inoltre, di abbassare il colesterolo nel sangue e migliorare l’attività antiossidante nel corpo.
  • Angello, il primo peperone senza semi in tutto il mondo, ha vinto il Fruit Logistica Innovation Award nel 2012. Per ora è cresciuto solo in Israele e in Spagna, ma ha colpito il mercato mondiale e proprio per questo ne sentiremo ancora parlare!
  • Il pomodoro nero è stato introdotto nei mercati internazionali durante primi mesi del 2012, ma aveva già vinto alti consensi nella sua nativa Israele. E’ un pomodoro che non solo sembra esotico, ma contiene anche alte concentrazioni di vitamina C. Il colore è stato sviluppato, attraverso l’uso di un pigmento derivato dai mirtilli.
  • Le zucchine Goldy sono molto popolari nei mercati esteri, il loro colore giallo brillante le rende più saporite rispetto alle altre zucchine. Possono essere fritte o utilizzate in torte salate o altri piatti a base di formaggio.
  • Il Cocomero Nano è un prodotto nuovo. Più dolce dell’originale, di un colore leggermente diverso e non più pesante di tre chilogrammi.
  • Un’altra innovazione è stata il mini albero di basilico, una nuova soluzione al problema della scarsa durata dell’erba. Con l’innesto di due tipi di piante di basilico insieme, è stato ottenuto un ceppo resistente con delle erbe aromatiche a foglia. Può crescere all’aperto nei mesi più caldi ed essere portato all’interno durante l’inverno.
  • La mela Anna, è un frutto delizioso che viene coltivato in zone dove le temperature invernali raramente scendono al gelo. Le mele Anna maturano all’inizio dell’estate e crescono splendidamente in climi caldi come l’Egitto, l’Indonesia, nel sud della California e sud del Texas.

Non vi viene voglia di assaggiarli?

Tag: agricoltura, frutta, Israele, Keren Kayemeth LeIsrael, kkl, natura, verdura

Leggi le altre news su: Agricoltura
Social