Da una ricerca genetica: la frutta per single made in Israel e le melanzane senza semi.

luglio 15 2013

Anguria

In Israele contro la crisi e il caro dei prodotti ortofrutticoli, è stata lanciata sul mercato frutta e verdura su misura.

Quando si è single la maggior parte dei prodotti alimentari che vengono comprati sono, inevitabilmente, destinati al deterioramento in frigorifero e poi alla spazzatura.

Piuttosto che sprecare il cibo, da qualche tempo è possibile comprare le mini-angurie. Questo frutto nuovo, originato dalla Origene Seedes, è disponibile in varie dimensioni: da 1 chilo e mezzo, da 2 e 3 kg, da 4 e 6, da 6 e 8 kg. Il frutto nonostante la sua innaturale crescita, è ricco di licopeni, zuccheri e vitamine, anche più del prodotto naturale e la sua vendita sta dando ottimi risultati in Europa e in Giappone.

In una località vicino a Moshav Hatzeva, si è svolta l’Arava Open Day Agricultural Exhibition:  una manifestazione dedicata alle innovazioni in campo agricolo.

Da sempre Israele è ai vertici della ricerca in agricoltura a livello mondiale. Prendiamo ad esempio proprio la valle di Arava (sede di un importante centro di agricoltura) che si  trova fra il Mar Morto ed Eilat, ed è praticamente tutta composta da deserto, ma grazie a sofisticati sistemi di irrigazione e fertilizzazione il 90% della popolazione di quelle aree riesce a vivere di agricoltura.

Sempre in Israele, sono state coltivate i primi lamoon plum, dei limoni con polpa simile alla prugna oppure il sedano che sembra una zucchina più facile da affettare e ideale per le pietanze della nouvelle cuisine, le melanzane senza semi, carote nere, fagiolini viola, melanzane gialle e  pomodori neri. Secondo il direttore del centro Alon Gadiel, le nuove varietà sono più ricche in vitamine e antiossidanti di quelle normalmente presenti sul mercato.

Il mercato stesso, sta accogliendo di  buon grado questi nuovi prodotti, soprattutto quello estero, dove gli agricoltori israeliani riescono ad avere un enorme successo.

Insomma ci sono voluti tre anni per sviluppare e perfezionare queste varietà ortofrutticole. Finalmente i consumatori israeliani non dovranno più aspettare l’estate per gustarsi una fetta di anguria, perché  da un po’ di tempo a questa parte, è disponibile tutto l’anno!

Tag: Israele

Leggi le altre news su: Agricoltura
Social