Batterie allo zucchero, la nuova frontiera dell’ecosostenibilità

marzo 26 2014

batterie-zucchero-ecosostenibilità

Sembra impossibile ma invece potrebbe accadere: le batterie del futuro saranno a base di zuccheri.

Un team di ricercatori del Virginia Tech sta da tempo lavorando ad un prototipo di batteria che venga alimentato tramite zucchero. Il team garantisce dispositivi economici, green ed efficienti.

Perché proprio lo zucchero?

Una spiegazione preliminare la fornisce il capo ricercatore Percival Zhang: “Lo zucchero è un composto naturale perfetto per l’accumulo di energia, quindi è logico che cerchiamo di sfruttare questo potere naturale in un modo ecologico per produrre una batteria”.

Questo studio non è una novità nel panorama scientifico mondiale, ma ultimamente le ricerche sono aumentate in virtù di alcuni passi in avanti effettuati. Sembra, infatti, che la densità di energia è di un ordine di grandezza superiore rispetto a quelle precedenti con il vantaggio che questi dispositivi sono in grado di funzionare più a lungo prima di dover essere ricaricati.

Il Prof. Zhang sottolinea: “Le nuove pile allo zucchero potrebbero evitare che centinaia di migliaia di tonnellate di batterie finiscano nella discarica”.

Forse tra pochi anni caricare la batterie potrebbe risultare più semplice perché sarà sufficiente ricaricarle con dello zucchero.

La prospettiva futura, se gli studi forniranno i risultati auspicati, sarà quella di ricaricare cellulari, smartphone, tablet e altri strumenti con del semplice zucchero.

Tag: ambiente, batterie, zucchero

Leggi le altre news su: Ecosostenibilità
Social